I nostri reparti

RIABILITAZIONE INTENSIVA (cod. 56)

Il reparto è dotato di 20 posti letto per ricoveri in regime di degenza ordinaria e di 2 posti letto in regime di day hospital per il trattamento di patologie degli apparati cardio-vascolare e muscolo-scheletrico.

Vengono trattati prevalentemente pazienti che necessitano di recupero funzionale dopo chirurgia cardiaca e vascolare invasiva e mini-invasiva, infarto del miocardio, scompenso cardiaco, chirurgia ortopedica e traumatologia dell’apparato muscolo-scheletrico.
Le prestazioni vengono garantite da una equipe medica di alto livello professionale, da Infermieri e Fisioterapisti adeguatamente specializzati e dalla presenza di un team multidisciplinare che valuta le iniziali condizioni del paziente e predispone un adeguato programma riabilitativo. A tal fine la Casa di Cura è dotata di attrezzature sanitarie di diagnosi e cura d’avanguardia e di una moderna palestra attrezzata per il percorso riabilitativo. Assieme al trattamento farmacologico, comunque sempre necessario, quello riabilitativo mira a restituire al paziente una condizione di vita lavorativa e sociale, il più normale possibile compatibilmente con la sua menomazione.


LUNGODEGENZA MEDICA (cod. 60)

Il reparto è dotato di 25 posti letto per ricoveri in regime di degenza ordinaria.

L’unità di Lungodegenza è riservata a quei pazienti che, conclusa la fase acuta del ricovero, necessitano di un prolungamento dell’intervento assistenziale ospedaliero in quanto presentano una situazione funzionale compromessa, da cui origina una riduzione delle condizioni di autosufficienza psico-fisica.

Le patologie e le condizioni che più frequentemente, al termine di un ricovero per acuti, possono determinare una permanenza temporanea nel reparto di Lungodegenza, possono essere le seguenti:

  1. pluripatologie e/o instabilità clinica che richiedono ancora intense cure infermieristiche e sorveglianza medica;
  2. pazienti affetti da bronco-pneumopatie cronico-ostruttive (BPCO) con insufficienza respiratoria di grado lieve-medio che, al termine della fase acuta, richiedono un trattamento medico non invasivo non eseguibile a domicilio;
  3. cardiopatici con quadro clinico a rapida risoluzione, per i quali è indicato un trattamento di durata limitata, ai fini di una stabilizzazione delle condizioni cliniche prima del rientro a domicilio o della collocazione in altre strutture extra-ospedaliere;
  4. pazienti oncologici che necessitano, per brevi periodi, di terapie di supporto e di reintegrazione calorica, non effettuabili a livello domiciliare;
  5. pazienti post-chirurgici in condizioni cliniche relativamente stabili, che necessitano un periodo di convalescenza e di medicazioni in regime di ricovero;
  6. pazienti con recenti fratture e/o con apparecchi gessati che necessitano di convalescenza (di norma di lunga durata), non effettuabile a domicilio.